7 vini in cerca di una ricetta

In una serata speciale o ad una cena con amici, è sempre importante portare in tavola sapori equilibrati e che si esaltino l’uno col l’altro e, se magari col cibo ci risulta più facile, a volte scegliere il vino più adatto per accompagnare le nostre pietanze risulta sempre un po’ difficile.
Ecco perciò un piccolo vademecum da ArredissimA per non sbagliare cosa portare in tavola, una lista dei 7 vini più comuni e di come accompagnarli al meglio! Oltre ai consigli generici, sotto troverete anche una breve ricetta per mettersi all’opera e fare subito un test!
Buon appetito e.. cin cin!

Il Prosecco, ideale per un fresco antipasto: possiamo sbizzarrirci con torte salate, crostini con formaggio spalmabile decorato con olive verdi o mezzo pomodoro ciliegino, piuttosto che un tagliere di antipasti e formaggi.

Prendiamo un bel po’ di bianchetti (quei pesciolini piccoli piccoli che si mangiano tutti interi), passiamoli nella farina di riso e tuffiamoli nel’olio bollente. Questo tipa di farina renderà la frittura leggerissima e se poi accompagniamo il tutto con un buon bicchiere di Pinot Grigio… manca solo il tramonto!


Lo Chardonnay si rivela ideale per ripulire il gusto dopo pesci molto saporiti come tonno e salmone, soprattutto se accompagnati da salse cremose alle erbette, piuttosto che solo esaltati da semplice burro.
Prendiamo un trancio di salmone e grigliamolo, accompagnato poi da una salsa fatta con yogurt bianco ed erba cipollina tritata: una salsa semplice da fare ma con un risultato delizioso!
Un vino adatto a piatti dai sapori spiccati, come ad esempio carne bianca accompagnata dal gusto aspro del limone: prendiamo dei petti di pollo, tagliamoli a pezzetti e immergiamoli in un’emulsione composta dal succo di 5 limoni, olio d’oliva e prezzemolo, mettiamo tutto in frigo per almeno 4 ore. Passiamo poi un po’ di aglio in una teglia dove faremo cuocere a fuoco lento i petti di pollo ben marinati ma scolati, aggiungiamo un po’ di vino bianco, magari lo stesso Sauvignon, ed ecco una prelibatezza perfetta per essere preparata anche con un po’ di anticipo!
Un vino ideale per i cibi della tradizione, che sanno di sottobosco, che ci riportano a sapori semplici ma sempre graditi. Il Pinot Nero si accompagna infatti con funghi, sensazioni tartufate e selvaggina, proviamolo perciò con dei bocconcini con del patè di tartufo o con emmental e porcini.
In una sola parola: grigliata! Il Cabernet Sauvignon è di certo uno dei vini che più si addice alla carne alla griglia, in genere perciò poco lavorata e arricchita solo dei profumi semplici come salvia e rosmarino. 
Il vino dolce per eccellenza, perfetto per una bella crostata o anche per una coppa di macedonia: si avvicina l’estate, perciò perchè non presentare la macedonia direttamente in un melone incavato? Aggiungiamoci un po’ di limone poi per non far annerire la frutta e per bilanciare la dolcezza del Moscato e decoriamo con delle foglioline di menta per una presentazione tanto semplice quanto originale!
Di seguito vi proponiamo la tabella intera: potrete così salvarla per consultarla all’occorrenza, piuttosto che condividerla più facilmente con gli amici!
Perciò cin cin da, e con, ArredissimA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Come scegliere il tavolino giusto per il soggiorno

Nell’arredamento la scelta di ogni singolo elemento è importante perché contribuisce a conferire all’ambiente una determinata atmosfera: anche i mobili complementari, apparentemente meno

5 modi creativi per decorare la testiera del letto

La camera da letto è una delle stanze più intime e personali della casa; per questo vogliamo che ci trasmetta solo sensazioni positive