10 consigli per affrontare le pulizie di primavera!

Finalmente una splendida giornata di sole, pronti per quella gita fuori porta tanto agognata in quei grigi pomeriggi piovosi?

E invece no: ci sono da fare le pulizie di primavera, che ci prenderanno di certo un sacco di tempo, è proprio uno di quei lavori che si sa da dove si inizia ma non dove si finisce!

Abbiamo perciò pensato ad una lista delle cose da fare, in modo tale così da non perderci per strada e anche perché quando si cancella un punto dalla lista… un po’ di soddisfazione c’è sempre!

Ecco di seguito i nostri 10 consigli, secondo voi qual è il più importante? Il nostro lo scoprirete scorrendo questa lista, vedremo se la pensate come noi!
Vi siete già rimboccati le maniche? Cominciamo!

  1. Innanzitutto una cosa che può sembrare banale e scontata: in casa avete tutto quello che vi serve? Panni, detergenti e quant’altro? Si rischia sennò di iniziare il lavoro per poi interrompersi perché non abbiamo quello di cui abbiamo bisgno!

           
  2. Avete mai considerato le tende? È proprio lì che si accumulano polvere e ragnatele nascoste, togliamole e mettiamole in lavatrice, in questo modo inoltre avremmo anche più luce in tutta la casa per scovare lo sporco più nascosto!
              
  3. Aspiriamo i materassi  e alziamoli per fargli prendere aria, e già che ci siamo puliamo per bene sotto il letto, soprattutto chi usa quello spazio come magazzino; non ti dimentichiamoci poi di girarli nel lato estivo! 
           

  4. L’armadio: tutto quello che non avete usato negli ultimi 2 anni? Buttatelo, vendetelo o portatelo ad un charity shop, l’importante è che non lo rimettiate nell’armadio: se non l’avete usato per così tanto tempo ci sarà un motivo, no? Prima di fare il cambio dell’armadio, pulite anche quello: cassetti, interni, stecche… la polvere si infila anche lì! 

                                                         

  5. Dopo un inverno piovoso come quello passato, i nostri vetri saranno di certo pieni di macchie e aloni: certo, questo è un vero lavoraccio che, però va fatto! Un trucco per velocizzare il tutto è usare i fogli di giornale per asciugare il vetro!
           
  6. Divani e poltrone sfoderabili? Togliere tutto e buttare in lavatrice, se invece non si può, prima passiamo il tutto con l’aspirapolvere, e poi puliamo con gli appositi spray igienizzanti appositi: controlliamo sempre l’etichetta con le specifiche dei rivestimenti prima di spruzzare i prodotti!
           
  7. Pavimenti e tappeti: aspirare e lavare per bene i primi, portare in lavanderia o cospargere di bicarbonato e lasciar riposare per 24 ore prima di aspirare di nuovo i secondi. 
       
  8. Quante creme, trucchi, lozioni e prodotti ci sono nel vostro mobiletto del bagno? Di certo una parte di quelli è scaduta! Buttate tutto, ricordandovi però della racconta differenziata!
       
  9. Mensole e librerie: olio di gomito! Togliere tutto, spolverare, passare un prodotto antipolvere e risistemare tutto. Già che ci siete, perché non cambiare un po’ la disposizione di libri e ninnoli per dare un’aria più fresca alla stanza? Qui una bella idea
      
  10.  No, non l’abbiamo dimenticata, è la parte più delicata, ma anche quella che in linea di massima, teniamo anche più pulita: la cucina. Puliamo per bene frigo e fornelli, e anche il lavandino!
       
Avete già acceso lo stereo? Perché senza musica non prendiamo nemmeno in considerazione l’idea di tutta questa fatica: ecco il consiglio più importante di tutti!
Perciò 3, 2, 1 e via di ramazza!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Come scegliere il tavolino giusto per il soggiorno

Nell’arredamento la scelta di ogni singolo elemento è importante perché contribuisce a conferire all’ambiente una determinata atmosfera: anche i mobili complementari, apparentemente meno

5 modi creativi per decorare la testiera del letto

La camera da letto è una delle stanze più intime e personali della casa; per questo vogliamo che ci trasmetta solo sensazioni positive